Catania, una galleria a cielo aperto

di Benedetta Muscato

L’arte ecosostenibile di Mikhail Albano.

“Vivere di arte è difficile al giorno d’oggi, ma avendo introdotto la novità della pellicola biodegradabile ho ottenuto risultati notevoli, la gente l’ha apprezzata molto questa nuova tecnica che ho chiamato Film art ” racconta Mikhail Albano, ventinovenne e pittore di professione.

 

“Ho viaggiato molto nel corso degli anni: sono russo di origine, ma all’età di otto anni sono venuto in Sicilia e ho trascorso diversi anni a Leonforte per poi trasferirmi a Milano per dieci anni. La mia formazione è legata all’Accademia di Belle Arti di Catania sono mi sono laureato cinque anni fa”- spiega Mickhail- “Ho esposto le mie opere, olio su tela, presso diverse mostre sia in Italia che all’Estero. Tutt’ora continuo a realizzarne essendo io in primis un pittore. Poi, quando è iniziata la pandemia mi sono dovuto fermare a riflettere sul futuro della mia arte. Ho cercato di darmi verso sperimentando nuove tecniche e superfici. Da qui è nata l’idea della pellicola compostabile derivata da filamenti di mais che, una volta consumata, si autodistrugge.”

“I primi soggetti che ho ritratto appartenevano al mondo animale e naturale proprio per sensibilizzare la gente sia al rispetto dell’ambiente, per il materiale che utilizzavo, sia alla tutela delle specie a rischio d’estinzione. La gente ha accolto positivamente la mia proposta così ho deciso di continuare ritraendo volti della cultura sicula.”

“La Sicilia è stata una fonte d’ispirazione preziosa per me: il suo stile barocco, i suoi paesaggi non smettono mai di raccontare storie nuove. Ogni volta che mi reco in qualche piazza o parco per installare le mie opere la gente mi osserva, è incuriosita, quindi spesso mi domandano che pellicola è o come l’ho realizzata. È una soddisfazione enorme per me riscontrare un feedback dai passanti. Non voglio lasciare la Sicilia per andare all’estero come tutti gli altri, anzi continuerò ad abbellirla.”

Articoli nella stessa serie:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informano i lettori che i commenti troppo lunghi potrebbero essere considerati SPAM e cestinati in automatico.
Vi preghiamo pertanto di essere concisi nei vostri commenti.