• Cammina e sorridi
    Per ricordare Biagio Conte di Fabio D’Urso “Non doveva succedere
  • I piedi sulla città

    Ci sono città che cercano i loro messia nella politica, altre che li cercano nella religione. A Catania, sarà per l’indole spregiudicata e veniale, i salvatori della patria sono quelli che portano soldi: editori, prestanome, sceicchi, accademici, archistar, palazzinari australiani. E finisce male, sempre. La Procura arriva tardi, sempre. Mentre i cittadini fanno finta di dormire, come sempre. Storie di una città mortificata e illusa dove i potenti non si limitano ad arraffare: calpestano. Tacchetti di ferro sull’erba di un campo di calcio.

  • I colori della libertà. In corteo con Pippo Fava contro la mafia

    Il 5 gennaio di trentanove anni fa la mafia ammazzava Pippo Fava a Catania. Noi proviamo a continuare il suo lavoro anche il 5 gennaio. Alle 10 in assemblea al Giardino di Scidà, bene confiscato alla mafia. Alle 16 in corteo da piazza Roma. Alle 18,30 al centro Zo con la Fondazione Fava.

 
  • Sulla carrozza del Senato salgano i bambini

    Pensate come sarebbe bello se quest’anno, in assenza di rappresentanze istituzionali, per evitare litigi e imbarazzi, sulla carrozza del Senato ci salissero soltanto delle bambine e dei bambini. Magari della scuola Musco. Oggi rappresentano loro Catania, più di chiunque altro.

  • Scandalo Saguto: fu l’inchiesta di Telejato a dare avvio alle indagini

    Le indagini di Caltanissetta su uno dei più grandi scandali giudiziari dell'ultimo secolo presero origine dall'inchiesta giornalista di Pino Maniaci. È quanto emerge dalle motivazioni della sentenza della Corte d'Appello di Caltanissetta.

  • Lo stadio del Catania affidato a Pelligra per 600 euro al mese

    Un bene dal valore di decine di milioni di euro e che frutta centinaia di migliaia di euro solo tra biglietti, aree ristoro e pubblicità, viene affidato, senza alcuna procedura pubblica, tramite il semplice verbale di una riunione, a una società privata per 600 euro al mese.