• Una lotta civile

    Questo è l'ultimo editoriale del direttore sul Giornale del Sud e fu pubblicato il 12 ottobre del 1981. Fu letto, in realtà, da pochissimi catanesi perchè la proprietà provvide rapidamente a farlo sparire dalle edicole. Ma servì lo stesso. E serve ancora

  • Un’idea di legalità

    Non sappiamo se il tempo di  Berlusconi  –  dimostratosi più e più  volte capace di smentire chi lo aveva frettolosamente dato politicamente per morto – sia davvero  scaduto.  Ma se anche così fosse,  persisteranno a lungo gli effetti...

  • Un’altra Italia

    E’ un’altra Italia.
    Dove si può dire la parola mafia. Dove non c’è più città in cui un sindaco possa affermare senza essere spernacchiato che la mafia non esiste. Pare che il tabù sia caduto perfino a Milano

    E’ un’altra Italia. Dove nelle università...

 
  • Extinction Rebellion: ribellarsi all’estinzione, resistere alla repressione

    Fridays for future non è l'unico movimento di resistenza alla crisi climatica in atto: da una nuova generazione di ecoattivisti ha preso vita "Extinction Rebellion" (XR), una rete di attivisti che sta dimostrando un potere di mobilitazione e di coinvolgimento diretto analogo a quello messo in campo Greenpeace ai suoi esordi. XR ha aggregato anche in Italia persone che hanno pagato con esplusioni, fogli di via e persecuzioni giudiziarie le loro iniziative di azione diretta nonviolenta.

  • “La nostra scuola cade a pezzi” la protesta del Galileo Galilei

    Vogliamo essere travolti dalle nostre idee e non dal soffitto. Noi, studenti del Galilei, stiamo protestando da due giorni perché siamo stanchi e indignati della situazione che si protrae ormai da numerosi anni. Siamo stanchi di non essere ascoltati e ascoltate come tutti gli studenti e studentesse della provincia che si ritrovano in classi inagibili.

  • Storia di Carla

    “Speravo di ricominciare a vivere ma invece ho trovato la violenza”. La madre uccisa dall’ex marito, una condanna per concorso in rapina, un lentissimo ritorno alla vita e poi... di nuovo in tribunale come vittima di violenze. L’imputato nega, medici e carabinieri fanno rapporto.