Giornalismo

Incriminato, linciato, isolato, assolto. La storia di Pino Maniaci, che ha difeso contro gli indegni il palazzo di Falcone e Borsellino. E adesso, amici miei, continueremo a lasciarlo solo?

Gli articoli del mensile I Siciliani

dalla Rete:

Viva Zapata!

Questa estate una delegazione dal Chiapas visiterà l’Europa in occasione della Gira Zapatista. L’assemblea regionale “Sicilie Zapatiste” si prepara ad accoglierla.

Un dolce scacco matto

È quello inferto dai carabinieri e da un imprenditore coraggioso a una banda di mafiosi. Dolce perché? Beh, il siciliano che non s’è arreso è il produttore dei torroncini alla mandorla, famosi in tutto il mondo…

Un’idea

Non c’è proporzione tra i soldi che sono stati condannati a pagare Bianco e la sua Giunta e il danno che ha subito la città negli ultimi decenni. Non è quantificabile la sofferenza di chi, per colpa della crisi finanziaria del Comune, ancora attende stipendi arretrati, di chi si è visto negare un servizio essenziale, di chi non ha un tetto, non ha una mensa scolastica, non ha posto all’asilo nido, non ha i lampioni per strada, non ha assistenza per la propria fragilità. Però, un’idea.

Catania, una galleria a cielo aperto

“I primi soggetti che ho ritratto appartenevano al mondo animale e naturale proprio per sensibilizzare la gente sia al rispetto dell’ambiente, per il materiale che utilizzavo, sia alla tutela delle specie a rischio d’estinzione. La gente ha accolto positivamente la mia proposta così ho deciso di continuare ritraendo volti della cultura sicula.”

“A noi non ci pensate mai”

“Durante questi mesi di stallo non ce la siamo sentita di organizzare piattaforme streaming o alternative alla classica proiezione in sala, oramai ci siamo rassegnati: il nostro futuro non è più nelle nostre mani. La realtà al momento è questa: non riceviamo aiuti da mesi e quelli promessi non bastano.”