E in chiesa, porte aperte

“Perché non parliamo dei problemi veri? Perché avviene l’esodo dall’Africa? Guardiamo tutto dalla nostra prospettiva, ma il vero problema è proprio in Africa: un continente ricchissimo da cui si deve andar via perché i giovani non hanno futuro. La terra non dà frutti a causa di siccità, erosione del suolo e inquinamento causato principalmente dalle multinazionali che spremono le risorse fino all’ultima goccia senza preoccuparsi delle conseguenze. Perché non parliamo di questo?”.

Imputato e candidato

Il 14 ottobre Rizza è stato arrestato perché farebbe parte di un “consolidato sistema di illegalità diffuso all’interno e all’esterno dell’amministrazione comunale priolese”, finalizzato al “condizionamento e alla prevaricazione per il perseguimento illecito di finalità di tipo personale e clientelare”. Dagli arresti domiciliari l’ex Sindaco ha annunciato, tramite i suoi avvocati, di voler continuare la campagna elettorale.

Dagli affari tossici all’oasi mediterranea di solidarietà

Tra i business del petrolchimico e quelli del porto commerciale non c’è, e non ci può essere, alcuna differenza. Perché l’affaire petrolio e quello dei “signori dei container” sono figli della stessa matrice economica, politica e ideologica. Due facce, interconnesse, della medesima infinita volontà di profitto perseguita dal capitale globale.

Lentini, lunedì 22 giugno sarà inaugurata la Fattoria della Legalità

Segnerà la rinascita di una comunità, quella lentinese, che negli anni è stata martoriata da mafia e illegalità.

Un riscatto sociale, il desiderio di percorrere i terreni che una volta appartenevano ai mafiosi. Stiamo parlando della nuova Fattoria Didattica che sorge in Contrada Cuccumella, in territorio di Lentini e a 10 km dal centro abitato, un bene confiscato 9 anni fa che oggi è stato trasformato in un complesso di opere atte a ricevere ospiti e non solo.

Siracusa, domani inaugurazione del giardino botanico intitolato a Mario Francese. Eventi anche a Palermo.

Sarà inaugurato alle 10:30 di domani, a Siracusa, alla presenza del Sindaco Giancarlo Garozzo e del prefetto Armando Gradone, il giardino botanico intitolato a Mario Francese, il giornalista siracusano, inviato del Giornale di Sicilia, ucciso a Palermo il 26 gennaio 1979, per le sue inchieste sugli interessi economici di Cosa Nostra.