Vince la grande Londra, antirazzista e libertaria - I Siciliani Giovani

Vince la grande Londra, antirazzista e libertaria

“Cari amici” razzisti italiani ed europei, di tutte le risme e in tutte le salse, più o meno mascherati con questa o quell’etichetta, per tutti voialtri stavolta lo schiaffo è grande!

A Londra è stato eletto sindaco un candidato laburista di origine pakistana, addirittura musulmano, Sadiq Kkan.

Sadiq Khan e Jeremy Corbyn

Di umili e proletarie origini (il papà lavorava come autista) ha vinto nella capitale di tutte le sofisticherie finanziarie ultramoderne, con tanti ultraricchi.

Già, la “grande Londra”, la cui popolazione, già dalla fine del 1939, e per lunghi anni, resistette indomita a tutti gli innumerevoli bombardamenti nazisti, con bombe a grappolo e numerosi lanci delle nuove diavolerie missilistiche V1 e V2. Poi, come si sa, la “razza eletta” che voleva dominare il mondo scappò con la coda tra le gambe.

Il dato è, purtroppo per Voi, che mentre nel continente impazza il “gioco del birillo” contro i profughi in cerca di rifugio, dalla più grande metropoli (8,6 milioni di abitanti) vi viene impartita la lezione più cocente. Leccatevi le ferite e… riflettete.

I Laburisti inglesi, guidati da quell’indomito “estremista” di Jeremy Corbyn, su un totale di 1800 seggi in palio ne hanno conquistati 939, oltre la metà. Il “terribile” UKIP di Farage, tanto caro alle “stelline” italiane, in tutto ne prende solo 34 seggi complessivi.

La sinistra, la vera sinistra, non è affatto finita e Londra c’insegna ancora che vincere si può.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.