maratrovato – I Siciliani Giovani

Il Comandante insignito da Ben Ali e la “simbiosi” di Marisicilia con Augusta

Agli inizi della carriera militare dell’attuale comandante di Marisicilia, tra i primi incarichi degni di nota c’è una delicata spedizione Oltralpe, arrivata dopo due anni di impiego presso lo Stato maggiore in qualità di addetto ai programmi di sviluppo dell’ufficio Artiglieria e Missili. E’ il 1993 e l’allora capitano di corvetta De Felice è inviato a Parigi, dove rimane fino al ’96.

Leggi tutto

Il comitato “Catania non si vende” alla stazione centrale

I passeggeri “C’è chi sta sulle poltrone e noi trattati come le pecore”

“Da quanto tempo aspetta l’autobus?” è facile rivolgere questa domanda a chi aspetta esasperato sotto il sole. “Io la mattina mi alzo alle sei e devo essere a lavoro alle otto” dice una signora rumena “capita quasi tutti i giorni che arrivo in ritardo ed è impossibile potermi organizzare diversamente”.

Leggi tutto

Su al nord, ma non per scelta

Questa nuova riforma, dichiarata la più disastrosa, ha portato milioni di professori e alunni a manifestare insieme, come non si vedeva da anni.

Cristina non è la prima persona che conosco che viene “chiamata” per andare fuori, lasciando a casa la famiglia. A una riforma che promette di dare il tanto desiderato lavoro, si deve rispondere in modo positivo, anche ingoiando il rospo. E così si raccolgono i barrattelli lasciando i pupi a casa. Con lei ci chiediamo se si poteva fare diversamente

Leggi tutto

Fondi UE buttati a mare

Bella Favignana, bellissima isola dell’arcipelago delle Egadi (Trapani)

Tocca però sempre parlarne in maniera poco lusinghiera ma… video meliora proboque, deteriora sequor (vedo il meglio e l’approvo, ma seguo il peggio) è il nostro motto. É che Favignana fa gola a molti: imprenditori seri ma anche faccendieri, mafiosi e turisti, poeti, navigatori e quaquaraqua se ne innamorano. Tra i tanti a cui fa gola, citiamo De Luca Gianpiero, titolare della Ginevra Srl. De Luca detiene un record: è l’unico che ci ha querelati due volte.

Leggi tutto

Al processo Torrente parla Calabrese

“Non ho mai minacciato nessuno per le elezioni a Furnari! – ha esordito il Calabrese – Non avevo nessun interesse per Furnari”

Il quindici ottobre, in udienza a Barcellona Pozzo di Gotto (Me), il boss originario di Novara di Sicilia, detenuto all’Aquila in regime di 41 bis, ha chiesto di rendere dichiarazioni spontanee in merito al ruolo che, secondo i collaboratori D’Amico e Siracusa, avrebbe avuto nelle amministrative del 2007 a Furnari, Mazzzarrà e Novara di Sicilia.

Leggi tutto

Pino Maniaci va di nuovo via

Aspettiamo di conoscere le motivazioni, ma intanto la giustizia, se così la si può chiamare, va avanti con questa assurda trovata, il cui obiettivo, nemmeno tanto nascosto, è quello di arrivare al più presto alla chiusura dell’emittente… A questo punto c’è solo da decidere se chiudere e arrivare a un definitivo “abbiamo trasmesso” o se continuare una battaglia per la verità e contro la mafia che, a quanto pare, non è compito dei giornalisti portare avanti.

Leggi tutto

Una sera tragica a Porto Empedocle

Una sera di fine estate di trent’anni fa, un’anziana coppia gustava il gelato, comodamente seduta al tavolino di un bar di via Roma a Porto Empedocle. Quando fu atterrita (non so dire se per la prima volta nella sua storia) da una strage di mafia. I colpi della mitraglietta fecero un’altra vittima innocente dentro il bar. Il giovane Filippo Gebbia vi si trovava con la fidanzata per una bibita. Aveva trent’anni, una vita davanti, un lavoro da poco trovato e un matrimonio alle porte.

Leggi tutto

Il Capitano Mario Ciancarella radiato con la firma falsa di Pertini

L’Associazione Antimafie Rita Atria, con orgoglio, da 22 anni (da quando è stata fondata), lotta accanto a Mario Ciancarella senza mai retrocedere di un solo passo. Nonostante tutto e tanti, troppi “consigli”. Il Tribunale Civile di Firenze ha confermato i dubbi del Capitano Ciancarella (e anche i nostri): la firma del Presidente Pertini che compare sul quel decreto e’ un volgare falso.

Leggi tutto

“Questa televisione s’ha da chiudere!”

Ancora manovre per condurre Telejato verso la chiusura

Ricordate Don Abbondio nei Promessi sposi? “Questo matrimonio non s’ha da fare”. E qua il don Abbondio della situazione, di quelli che in Italia abbondano e sono specializzati per prendersela con le persone che a loro danno fastidio, soprattutto le più deboli, ha deciso “Questa televisione s’ha da chiudere”.

Leggi tutto

Il diritto alla vita non si può cancellare

I 1004 migranti che stanno scendendo dalla Dattilo, stamattina sono diventati 1007 poiché tre donne hanno partorito tre nuove vite . In pochi giorni sono stati salvati oltre 10.000 migranti, ma purtroppo i cadaveri recuperati in queste ore sono ventotto. A pochi giorni dal tragico anniversario del 3 ottobre 2013 esprimiamo il nostro disgusto per le ipocrite “celebrazioni” da parte di istituzioni, che sono le principali responsabili di questo massacro

Leggi tutto