E i Marines Usa si esercitano alle guerre con il MUOS di Niscemi

Scopo delle complesse esercitazioni è quello di verificare l’efficienza della rete MUOS in vista di un potenziamento delle telecomunicazioni via-satellite dell’US Marine Corps, a supporto dei propri comandi e delle unità “combattenti”. E’ stato utilizzato in particolare un aggiornato sistema radio multibanda AN/PRC-117G e un kit di antenna che permette accessi simultanei alla rete MUOS. Con i test si stanno valutando le modalità di funzionamento del sistema satellitare durante le attività militari: vengono simulati veri e propri “ambienti operativi di guerra” con attacchi aerei e colpi di mortaio, con il controllo a distanza dei centri di comando del Corpo dei Marines.

Fermiamo la guerra

Un appello con centinaia di firme e un’assemblea per lanciare il movimento pacifista .L’appuntamento lanciato anche da molte associazioni e soggetti sociali è a Catania, venerdì 17 gennaio alle ore 16,30 presso Scienze Politiche in via Vittorio Emanuele 49. 

Quella buona parola dell’editore Ciancio per il Muos

Anno 2008: il progetto d’installazione a Niscemi di uno dei terminali terrestri del sistema di telecomunicazione satellitare MUOS, strategico per le forze armate degli Stati uniti d’America, rischia di arenarsi alla Regione Siciliana. C’è bisogno invece di accelerarne l’iter ottenendo le autorizzazioni per avviare le opere all’interno della riserva protetta “Sughereta” in barba ai vincoli urbanistici e ambientali. Il Comando della base di US Navy a Sigonella freme e qualcuno prova a spendere il nome di uno degli onnipotenti dell’Isola, quello dell’editore-imprenditore-costruttore Mario Ciancio Sanfilippo.

Droni a Trapani Birgi per le prossime guerre degli Emiri

I voli sperimentali dei droni Hammerhead sono ripresi dopo un’interruzione di tredici mesi a seguito del grave incidente verificatosi nella tarda mattinata del 31 maggio 2016, quando un prototipo del velivolo è precipitato in mare a cinque miglia a nord dell’isola di Levanzo (Egadi), una ventina di minuti dopo essere decollato da Birgi. Le prove sperimentali dei droni hanno causato altri gravi disagi al traffico aereo, come rilevato dal personale delle compagnie.

Niscemi: i due scioglimenti del Consiglio per infiltrazioni mafiose?

Il sindaco uscente di Niscemi, Francesco “Ciccio” La Rosa, è stato arrestato all’alba del 29 giugno con l’accusa di voto di scambio politico mafioso avvenuto nel 2012. Con lui, sono state arrestate altre nove persone: un suo ex assessore, Calogero “Carlo” Attardi (ai domiciliari, come La Rosa); i capi delle famiglie di Cosa Nostra di Niscemi e di Gela, Giancarlo Giugno e Alessandro Barberi; Salvatore Ficarra, uomo di fiducia di Barberi, Francesco Spatola, Francesco Alesci, Giuseppe Attardi (padre dell’assessore, ai domiciliari); i fratelli Salvatore e Giuseppe Mangione (ai domiciliari), legati all’assessore Attardi. Quando il sindaco La Rosa voleva “essere ripagato del danno” subito da Niscemi nel 1992 e 2004. Un’intervista inedita che racconta il politico appena arrestato.

MUOS: a un passo dalla fine?

Il MUOS, il sistema di comunicazioni satellitare in costruzione presso la base della Marina americana in territorio di Niscemi (Cl), rialza la testa. Come un mostro sornione sonnecchia, poi improvvisamente dà la zampata. Giovedì 23 gennaio è stata montata la […]

MUOS: Presentata l’opposizione alla richiesta di archiviazione della denuncia su “revoca della revoca”

MUOS: Presentata l’opposizione alla richiesta di archiviazione della denuncia su “revoca della revoca”   In data 26 settembre il PM Pierangelo Padova ha chiesto l’archiviazione della denuncia presentata dall’Associazione Antimafie “Rita Atria”  contro il dirigente  Gullo firmatario dell’atto amministrativo con il quale […]