Una partigiana con “I Siciliani”

TinaAnselmi

Tina Anselmi ci ha aiutato molto, noi de “I Siciliani”, quando lavoravamo ai rapporti fra mafia e P2 e più in generale su tutto ciò che il professor Giuseppe D’Urso – uno dei nostri maestri – definiva, già nell’85, “massomafia”. Non siamo riusciti, con le nostre povere forze, a fermare il nuovo regime che si stava impadronendo dell’Italia. Ma abbiamo fatto il possibile, e continuiamo a lottare. La ricordiamo con affetto: chissà come sarebbe stata la nostra storia se, dopo Pertini e al posto del monarchico Napolitano, avessimo avuto lei come presidente della nostra Repubblica, che allora viveva ancora. Ma forse la storia, prevedendo i nuovi delitti italiani contro i poveri e i perseguitati, ha deciso che non ce la meritavamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.