Tutti i bambini hanno gli occhi di Favour

Favour ha già conosciuto a 9 mesi i mali più tremendi del mondo

Le TV e i giornali, incoraggiati da una società ingorda di tragedie e bimbi indifesi, le consentiranno di affrontare una vita dignitosa, accudita dalle calde braccia di una famiglia bianca, magari con tanti soldi

foto Mara Trovato

 

Non so se a qualcuno importerà dei suoi nonni, dei suoi zii, nel suo Paese. Se vorranno comunicargli che almeno lei ce l’ha fatta.

Ha perso sua madre e nessuno gliela restituirà, nulla potrà risarcirla di una vita passata senza di lei. Ma forse averle fatto raggiungere l’Europa sana e salva, è stato il suo ultimo regalo.

Favour, a 9 mesi hai già conosciuto tutti i mali del mondo, ma voi che vi commuovete, provate pena e quasi quasi pensate di prenderla con voi, nella vostra casa, sappiate che di Favour in Italia, con le madri ancora vive, ne arrivano centinaia.

Vengono trattate come bestie, numerate e caricate sui pullman. Vengono recluse in centri di “accoglienza” in mezzo al nulla per mesi, mesi e mesi, finché non si sommano gli anni. E poi viene dato loro il diniego di rimanere in Italia e allora: clandestinità.

Favour tra le braccia del dott. Pietro Bartolo, Lampedusa (fonte web)

E lì il via allo sfruttamento sessuale o allo sfruttamento lavorativo in mano a caporali che per 12 ore di lavoro danno 10 euro. Se va bene.

E poi stupri, violenze. Ricattabili all’inverosimile vivono sotto i vostri occhi le migliaia di Favour arrivate con la mamma ancora viva. E i padri, i fratelli, le altre madri.

Commuovetevi per Favour, passate una mano sulla vostra coscienza.

Ma poi ribellatevi alle leggi razziste e segregazioniste dell’Unione Europea.

Le donne e gli uomini del mondo sono tutti uguali. Tutti i bambini hanno gli occhi di Favour.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informano i lettori che i commenti troppo lunghi potrebbero essere considerati SPAM e cestinati in automatico.
Vi preghiamo pertanto di essere concisi nei vostri commenti.