I pattini della solidarietà

Zaino, pattini, ginocchiere e via per la caccia agli avanzi, l’iniziativa dei pattinatori di Catania e Bari.

“I Total Roller Catania esistono da molto tempo ormai, il gruppo è nato negli anni novanta più o meno, io ne faccio parte da dieci” spiega Michele, giovane pattinatore per passione

“In sostanza ci autogestiamo, le decisioni le prendiamo tutti insieme. Siamo un gruppo apolitico, vogliamo solo fare del bene per la nostra città. L’estate scorsa due dei nostri hanno proposto di avviare una caccia agli avanzi, infatti ogni venerdì sera ci raduniamo alle nove per poi terminare verso mezzanotte. Tutto quello che non è stato venduto, noi lo recuperiamo, sarebbe un peccato sprecare tutto quel cibo.

L’idea in realtà viene da Bari, dove dei pattinatori, come noi, hanno avuto questa bellissima idea solidale. Così abbiamo deciso di imitarli, pattinando per le strade della città, con i pattini rischiamola pelle a Catania, ma almeno rispettiamo l’ambiente” racconta Michele.

“Il gruppo è eterogeneo: l’età oscilla tra i dodici anni e i cinquant’anni. Non mancano ragazzi alle prime armi che hanno imparato con noi in piazza Europa e in Piazza Verga. Usiamo per lo più i pattini in linea, sono i più comuni; gli appassionati girano con i pattini quad, quelli a quattro ruote: due davanti e due dietro.”

Contro ogni aspettativa i Total Rollers hanno riscosso grande successo in città: “Ogni settimana facciamo una lista dei commercianti interessati a donarci gli avanzi, spostandoci con pattini e biciclette è difficile arrivare in posti lontani, infatti abbiamo dovuto fare una selezione. Molti sono entusiasti dell’iniziativa, ci dicono di tornare più spesso e che dovrebbero farlo tutti.

In una sola sera riusciamo a raccogliere ben duecento chili di cibo, ma abbiamo molti limiti purtroppo”- dice Michele- “ possiamo accettare solo frutta, verdura, tavola calda, pane, pizza secca, biscotti secchi. Roba trasportabile e a lunga conservazione insomma.”

“Finito il giro per la raccolta degli avanzi, la sera stessa li portiamo all’associazione “Spendiamoci bene” che li consegna ai più bisognosi la mattina successiva.

Evitare lo spreco di cibo a Catania è possibile, la città ha accolto la proposta a braccia aperte, per questo abbiamo deciso di estendere l’iniziativa per tutto l’anno. Noi non ci fermeremo, si tratta di unire l’utile al dilettevole: pattiniamo e aiutiamo gli altri, si può volere di più?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informano i lettori che i commenti troppo lunghi potrebbero essere considerati SPAM e cestinati in automatico.
Vi preghiamo pertanto di essere concisi nei vostri commenti.