Comunicato stampa delle cittadine e dei cittadini catanesi in occasione della visita di Giorgio Napolitano in città

Durante la conferenza stampa è stato esposto lo striscione che domani

aprirà la manifestazione con la scritta “NapolitaNOausterity”e sono stati
invitati i catanesi a partecipare alle iniziative di protesta. Domani
infatti, come ha spiegato il comitato promotore, alle ore 9 partirà da
piazza Roma un corteo che attraverserà via Etnea, si fermerà a Piazza
Stesicoro e terminerà in Piazza Dante. Proprio in piazza Dante, presso il
cortile del Monastero dei Benedettini alle ore 15 si terrà un’assemblea
contro la crisi e per la democrazia, in concomitanza con la Lectio
Magistralis che il Presidente della Repubblica terrà presso l’Aula Magna
della sede universitaria.

“Domani saranno in piazza – hanno dichiarato gli organizzatori – i
soggetti che vivono la crisi, le vittime delle politiche di austerity e
recessive che, proprio con l’avallo di Napolitano, hanno governato l’Italia
fino ad oggi, prima col Governo Monti, poi col Governo Letta e adesso col
Governo Renzi, frutto anch’esso di larghe intese volte solo al rispetto dei
vincoli di bilancio e dei diktat della Banca Centrale Europea di cui il
Presidente della Repubblica è stato scandalosamente garante”.

“Saremo in piazza – hanno spiegato gli organizzatori – con una
manifestazione antifascista e democratica che vedrà la partecipazione di
studentesse e studenti, lavoratrici e lavoratori protagonisti delle
battaglie per la difesa del lavoro e dei diritti”. “Vogliamo fermare la
deriva autoritaria che sta colpendo le Istituzioni democratiche del nostro
Paese e manifesteremo contro coloro che vogliono demolire la Costituzione e
la Rappresentanza così come vogliamo opporci a quei movimenti neofascisti
che costituiscono una parte del problema, non certo della soluzione”.

*Comitato promotore manifestazione contro la visita di Napolitano a
Catania “Cittadine e cittadini contro i circhi Istituzionali e l’austerity*

*info 345 1027076*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informano i lettori che i commenti troppo lunghi potrebbero essere considerati SPAM e cestinati in automatico.
Vi preghiamo pertanto di essere concisi nei vostri commenti.