Canada: arriva il penny elettronico

Da un documento dell’Fbi su Bit­coin, rilasciato il 24 aprile, risulta che l’agenzia federale si preoccupa dei la­dri di moneta presso gli intermediari, e dell’impossessamento di computer in remoto tramite virus e malware, più che di un preteso anonimato di Bitcoin.

Rispetto al segreto bancario Bitcoin è infatti molto più trasparente.

Prima della crisi del 2008 in Usa nessun go­verno aveva tra le sue priori­tà gli “stati canaglia” finanziari, i para­disi fiscali, e il segreto bancario.

Adesso, in piena campagna presi­denziale americana, il ministro delle fi­nanze svizzero è di­ventato il “nemico numero uno” dei banchieri per essersi arreso alle pres­sioni di americani, tede­schi, inglesi (e perfino italiani) impe­gnati a dare la caccia al denaro degli evasori fiscali nascosto nelle banche elvetiche.

Per la prima volta il governo svizze­ro ha messo in discussione il tabù na­zionale, il segreto bancario: e questo ai ban­chieri non è piaciuto.

Repubblica scopre l’ebook e balza subito in testa nel Kindle Store, con un instantbook sulla Lega Nord, scaval­cando i bestseller tradizionali, gli eco­nomici di Newton e di altri editori, e tutta una serie di altri instant (per mesi è stato in testa un libro dall’accattivan­te titolo “La terza guerra mondiale, Monti e le banche”) e romanzetti eroti­ci autoprodotti.

Su Kindle fino a pochissimo tempo fa c’era solo La Stampa (e il Corriere ma disponibile stranamente solo negli Usa), mentre Repubblica puntava deci­samente sull’iPad di Apple. Adesso a quanto pare s’è ricreduta.

L’idea di pagare abbonamenti per ri­cevere notizie reperibili o aggregabili facilmente gratis, non ha ottenuto gli effetti che Apple e gli editori sperava­no; si era diffusa l’idea che bastava vendere il pdf già pronto per sentirsi duepuntozero (anche in Usa sono po­chi gli editori di periodici che hanno venduto molto qu queste basi).

I libri o gli articoli lunghi sono inve­ce adatti alla lettura riposante degli ebook reader.

Sui Siciliani giovani di dicembre parlavamo dello schermo a colori con tecnologia E-ink (“Triton”), e accennavamo al suo rivale, con in commercio, con tecnologia Mirasol (che lasciò a bocca aperta coi prototipi oltre un anno fa). Gli ebook reader sono ottimi anche per fumetti e foto, e guadagnano terreno rispetto ai più pro­pagandati sistemi targati mela.

Adesso sono venduti in un diffusissi­mo e tascabile modello da sei pollici, e in uno da quasi dieci pollici, ideale per testi di studio e pdf A4. La differenza di prezzo è notevole e lo sarà per alme­no tutto quest’anno (a meno che qual­che produttore non voglia movimenta­re questo mercato).

Prepariamoci quin­di a riviste a colori in formato A5, in ta­sca e non in borsa. Adesso lo scopre anche Repubblica, ed è un buon segno.

 

LINK

MintChip la moneta elettronica del governo canadese – in inglese:

http://mintchipchallenge.com/forum_topics/925
http://www.txchnologist.com/2012/i-scream-you-scream-we-all-scream-for-digital-currency-can-mintchip-transform-money

http://news.nationalpost.com/2012/04/09/mintchip-royal-canadian-mint/

http://blog.foreignpolicy.com/posts/2012/04/12/canada_may_launch_government_backed_bitcoin_competitor#.T6D63kv01I4.twitter

http://bitcoinmagazine.net/the-mintchip-the-canadian-governments-answer-to-bitcoin/

https://bitcointalk.org/index.php?topic=75499.20

Bitcoin cerca nuova vita in Africa – Technology Review, Mit – 21 marzo 2012

Il trend della parola bitcoin su Google

Fbi: il documento su bitcoin è autentico ma non l’abbiamo rilasciato noi

Documento Fbi su bitcoin – in inglese

Kyobo Mirasol Color e-Reader

 

Per saperne di più:

La moneta elettronica/Tutto sul bitcoin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informano i lettori che i commenti troppo lunghi potrebbero essere considerati SPAM e cestinati in automatico.
Vi preghiamo pertanto di essere concisi nei vostri commenti.