Un giardino per Titta Scidà

scidaIl 20 novembre fanno cinque anni da quando è morto Giambattista Scidà, che ha lottato per difendere i ragazzi di Catania dalla mafia, dalla miseria e da una politica sempre più mafiosa. Di lui restano pochi monumenti, poveri, nel fondo dei quartieri: la “Biblioteca Scidà”, per esempio, al centro Gapa di San Cristoforo, un focolaio di cultura non dei baroni universitari, ma dei ragazzi  e delle ragazze dei quartieri.

Adesso ci stiamo organizzando per regalare a Catania un altro pezzo di Titta Scidà, non libri ma fiori e piante questa volta. Si chiamerà “Il giardino di Scidà”, fiorirà in un quartiere popolare, ci si costruiranno aquiloni, feste di compleanno, discussioni, azioni per conquistare una migliore vita.

Restate collegati, avrete notizie a presto. Non siamo noi soli a farlo, è una faccenda che deve coinvolgere tutte quante le associazioni catanesi: le nostre dieci e più associazioni sociali, generose, litighine, pronte a organizzare uno sciopero lavorando senza paura e a spaccare il capello in quattro in interminabili discussioni coi fratelli-rivali.

Stavolta lavoreremo tutti insieme, al giardino e anche a un bel po’ di altre cose.  Un conto alla rovescia è cominciato…

Un pensiero su “Un giardino per Titta Scidà

  1. Il Comitato Cittadino Porto del Sole aderisce a qualsiasi iniziativa che ricordi a noi ed ai nostri figli, Giambattista Scidà ed il suo impegno nel combattere quella mafia politica ben più pericolosa e dannosa di quella che spara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *

Si informano i lettori che i commenti troppo lunghi potrebbero essere considerati SPAM e cestinati in automatico.
Vi preghiamo pertanto di essere concisi nei vostri commenti.