Lavoratori della grande distribuzione: “Vogliamo il vaccino, per il bene di tutti”

È partita oggi, sui social, la mobilitazione dei lavoratori e delle lavoratrici del settore della distribuzione organizzata per chiedere al governo che si proceda all’immediata somministrazione dei vaccini per tutto il loro settore, dalle cassiere ai magazzinieri, dal comparto delle pulizie fino a quello della vigilanza.

A lanciare l’appello alle istituzioni sono i lavoratori e le lavoratrici delle catene di distribuzione alimentare più note in Italia, a partire da Coop.

Lavoratrici e lavoratori utilizzano il loro volto e lo slogan “Indispensabili durante la pandemia, invisibili durante la somministrazione dei vaccini”. “Non è e non può essere solo uno slogan – dichiarano i promotori dell’iniziativa – ma è la nostra battaglia per il diritto a non ammalarci mentre lavoriamo. Noi ci siamo sempre stati, durante il lockdown e anche dopo. Adesso chiediamo che siano le Istituzioni ad esserci per noi. Siamo convinti che tutelare la nostra salute serva anche a tutelare la salute di tutti coloro che frequentano supermercati e ipermercati. Noi, ogni giorno, tocchiamo i soldi, le carte fedeltà, i bancomat e tutta la merce che i clienti portano a casa”.

Per sostenere e aderire alla campagna clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informano i lettori che i commenti troppo lunghi potrebbero essere considerati SPAM e cestinati in automatico.
Vi preghiamo pertanto di essere concisi nei vostri commenti.