La maggioranza

L’Italia ha una maggioranza di sinistra. Come nel ’74, per il divorzio. Le vecchie sezioni Pci, più i forum internet del duemila. Sostenendosi a vicenda, grillini e Pd adesso possono fare tutto. Nel Pd, si opporranno i notabili (“Consorte, facci sognare”), nel M5S gli ex-destri e Grillo. Nei prossimi mesi, le due basi possono facilmente travolgere gli uni e gli altri. Ingroia e Vendola possono – dai due lati – aiutare in questo. Ma la responsabilità maggiore sarà dei militanti delle due aree e soprattutto – antimafia, Fiom – della società civile.

Responsabilità, sguardo lungo: niente nemici fra noi. Lasciamo le liti ai vertici, noi stiamo uniti. Le banche reagiranno selvaggiamente, già da domani.

La Grecia non si evita facendo passi indietro ma aggredendo i poteri forti sul loro stesso terreno. Che è il controllo popolare dell’Europa. Dalle elezioni tedesche in poi, è una prospettiva possibile, se stiamo uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.