Di chi è la colpa - I Siciliani Giovani

Di chi è la colpa

“I siciliani hanno espresso una classe politica di gran lunga inferiore alle loro capacità umane e alle necessità storiche”

Da trent’anni abbiamo l’autonomia regionale, una macchina costituziona­le per risolvere la nostra tragedia di popolo, risolvere i nostri problemi so­ciali, costruire le strade, le scuole, gli ospedali, le case, le dighe, portare ac­qua nel cuore della terra arida, co­struire fattorie, allevamenti, sovven­zionare le industrie utili, proteggere i monumenti, il mare, le coste, realiz­zare alberghi, impianti sportivi, musei, teatri. Siamo invece immobili, quasi putrefatti dentro i nostri proble­mi; l’Europa, cioè il livello di civiltà europea si allontana sempre di più.

L’Europa s’allontana sempre più

Nella realtà non poteva essere altri­menti: molti politici ai quali i siciliani hanno delegato l’amministrazione della autonomia, erano privi di cultu­ra tecnica, altri accecati dall’interesse personale e quindi disponibili alla corruzione, altri ancora infine senza ingegno, né fantasia, né inventiva, cioè praticamente stupidi.

I siciliani hanno espresso una classe politica di gran lunga inferiore alle loro capacità umane e alle necessità storiche.

Il tuo voto ad un uomo così

Amico mio, chissà quante volte tu hai dato il tuo voto, ad un uomo poli­tico così, cioè corrotto, ignorante e stupido, sol perché una volta insedia­to al posto di potere egli ti poteva ga­rantire una raccomandazione, la pro­mozione ad un concorso, l’assunzione di un tuo parente, una licenza edilizia di sgarro.

La truffa civile

Così facendo tu e milioni di altri cittadini italiani avete riempito i par­lamenti e le assemblee regionali e co­munali degli uomini peggiori, spiri­tualmente più laidi, più disponibili alla truffa civile, più dannosi alla so­cietà.

Di tutto quello che accade oggi in questa nazione, la prima e maggiore colpa è tua.

(I Siciliani, febbraio 1983)

 

 

La Fondazione Fava

La fondazione nasce nel 2002 per mantenere vivi la memoria e l’esempio di Giu­seppe Fava, con la raccolta e l’archivia­zione di tutti i suoi scritti, la ripubblica­zione dei suoi principali libri, l’educazione antimafia nelle scuole, la promo­zione di atti­vità culturali che coinvolgano i gio­vani sol­lecitandoli a racconta­re. Il sito permette la consultazione gratuita di tutti gli articoli di Giu­seppe Fava sui Sicilia­ni.

Per consultare gli archivi fotografi­co e teatrale, o altri testi, o acquista­re i libri della  Fondazio­ne, scrivere a elenafava@fondazionefava.it o mariateresa.ciancio@virgilio.it. www.fondazionefava.it/

 

Il sito “I Siciliani di Giuseppe Fava”

Pubblica tesi su Giuseppe Fava e i Siciliani, da quelle di Luca Salici e Rocco Rossit­to, che ne sono i curatori. E’ un archivio, anzi un deposito operativo, della prima generazio­ne dei Siciliani.

Senza retorica, sen­za celebrazioni, semplice­mente uno strumento di lavoro. Se­rio, concreto e utile: nel nostro stile.

isicilianidigiuseppefava.blogspot.com/

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.