“Pietre di inciampo” depredate a Roma: Chi erano gli assassinati dai nazifascisti?

Breve biografia delle venti persone, di religione ebraica – tutte strettamente imparentate tra loro – uccise dai nazifascisti, vilipese e ancora martoriate dagli infami che agiscono nell’oscurità. Con la  depredazione delle 20 “pietre di inciampo”, virtualmente, le persone  citate sono state nuovamente tormentate, gasate e bruciate nei lager,  ammazzate e gettate nelle Fosse dell’eccidio romano.

Bologna, la Uno bianca e la saracinesca sulla memoria

Domenica scorsa, con la complicità di una bellissima giornata di sole, l’associazione Piantiamolamemoria ha accompagnato una quarantina di persone in un particolare percorso di trekking urbano, nel centro di Bologna, che ha toccato alcuni alcuni dei luoghi più significativi per […]

Una nuova targa in memoria del sacrificio di Gaetano Montanino

Si è svolta questa mattina a Napoli una manifestazione per ricordare Gaetano Montanino, un uomo di 45 anni ucciso durante una rapina nell’agosto del 2009. Oggi si celebra, infatti, la figura di San Giorgio, Santo Patrono delle Guardie Giurate e Gaetano […]

Paolino Avella, la memoria violata

  di Paolo Miggiano Se sul motore di ricerca Google si digita il nome di Paolino Avella, la prima notizia che compare è un articolo, senza firma, pubblicato nella sezione cronaca di la Repubblica.it, dal titolo “Napoli, ragazzo muore per […]

I ragazzi di Fava

Ma noi ci siamo ancora. Non come vecchi senatori che ricordano e rimpiangono, ma come ragazzi di venti e trent’anni, esattamente dli stessi – con altri nomi – di allora. E’ una battaglia impari, perché la prepotenza e il denaro […]

Le quattro giornate e le giornate di ora

La piazza principale di Ponticelli, antico borgo di campagna aggregato negli anni Venti al cor- po della città. Al primo piano del vecchio edificio municipale c’è la sede rionale del Fa- scio. Mussolini è appena caduto…