Un giardino per Titta Scidà

E il 5 gennaio di nuovo tutti in piazza

Il 20 novembre fanno sei anni da quando è morto Giambattista Scidà, che ha lottato per difendere i ragazzi di Catania dalla mafia, dalla miseria e da una politica sempre più mafiosa. Di lui restano pochi monumenti, poveri, nel fondo dei quartieri: la “Biblioteca Scidà”, per esempio, al centro Gapa di San Cristoforo, un focolaio di cultura non dei baroni universitari, ma dei ragazzi e delle ragazze dei quartieri.

scida bimba

Adesso stiamo lavorando per regalare a Catania un altro pezzo di Titta Scidà, non libri ma fiori e piante questa volta. Si chiama “Il giardino di Scidà”, sta in via Randazzo 27: fiorirà nel quartiere Borgo , ci si costruiranno aquiloni, feste di compleanno, discussioni, azioni per conquistare una migliore vita. Non siamo noi soli a farlo, è una faccenda che deve coinvolgere tutte quante le associazioni catanesi e tutti i catanesi che credono nelle cose belle.

Il 5 gennaio, tutti insieme, saremo di nuovo in piazza per ricordare Giuseppe Fava e dire ancora una volta che i padroni mafiosi debbono lasciare per sempre questa città. Organizziamoci e lavoriamo!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *

Si informano i lettori che i commenti troppo lunghi potrebbero essere considerati SPAM e cestinati in automatico.
Vi preghiamo pertanto di essere concisi nei vostri commenti.