Da potere a regime

MA QUALCUNO L’AVEVA DETTO PRIMA

Fra i pochissimi giornalisti che avevano lanciato a tempo l’allarme sulla mafia a Roma andrebbe citato anche – e soprattutto – Pietro Orsatti, col suo “Grande Raccordo Criminale” (Imprimatur editore) e, prima an­cora, con una serie impressionante di arti­coli ed ebook.

Con i Siciliani Giova­ni pubblicò una de­cina di articoli, fin dal pri­mo numero, e un ebook – “L’Era Aleman­na” – che pratica­mente diceva già tutto.

Per fortuna, a parte gli amici poveri dei “Siciliani”, a un certo punto Orsatti ha tro­vato anche un editore in grado di stampar­lo come Dio comanda. Ma anche così, non sembra che l’attenzione dei colleghi e delle testate perbene sia sta­ta eccessiva.

Orsatti esercita ancora il suo mestiere, e conduce una vita quotidiana, immerso fino al collo nella precarietà. Ma questo, qui in Italia, è nelle regole del gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informano i lettori che i commenti troppo lunghi potrebbero essere considerati SPAM e cestinati in automatico.
Vi preghiamo pertanto di essere concisi nei vostri commenti.