I giorni di Falcone

Ventun anni dopo i giorni di Falcone – che per noi antimafiosi segnano una svolta nella storia – l’Italia è ancora lontana dai suoi ideali. Una parte del popolo è molto regredita sul piano ci­vile. E quella che invece resta fedele alla democrazia è estrema­mente divisa e priva di riferimenti politici e organizzativi ade­guati.

Per una “vita normale”

Tutto comincio qui, a Palermo 18 anni fa, quando la madre di Antonio Montinaro, caposcorta del Giudice Falcone ci disse: ma perché nessuno ricorda mai il nome di mio figlio? Queste le parole di Don Luigi Ciotti che ieri, 21 […]

2012/ Generazione Falcone

Vent’anni sono una vita, anzi tante vite – Rocco, Ludovica, Marika, Carme­lo – di giovani esseri umani che in quel giorno terribile hanno avuto il mo­mento di svolta dell’esistenza. “Uomini soli”, è stato scritto in questi gior­ni di Falcone e degli altri. Soli? Di fronte alle “istituzioni”, alle persone impor­tanti, forse sì. Ma non di fronte a questi ragazzi, alle migliaia di altri gio­vani così. Loro hanno capito. Sono una genera­zione