Napoli... a piena voce - I Siciliani Giovani

Napoli… a piena voce

Un libro collettivo

Napoli a piena voce è un libro col­lettivo. In primo luogo perché scritto a più mani: quelle di chi lavora nella redazione di Napoli Monitor, per far si che il giornale possa arrivare ogni mese in edicola, e ogni giorno pro­porre dei nuovi contenuti sul sito in­ternet. In secondo luogo perché rac­coglie le voci di decine di persone, che raccontano la città attraverso le vite e le esperienze di chi la abita.

“Ogni due anni la redazione lavora a un libro che approfondisce i temi del men­sile, prendendo più tempo per l’indagi­ne e più spazio per la scrittura. Quello che avete tra le mani è il terzo della se­rie, un po’ diverso dai primi due, pensa­ti come raccolte di reportage con un filo conduttore comune.

Stavolta vole­vamo un libro più omo­geneo, in cui l’impron­ta di ogni autore risultasse più leggera e la composizione dei singoli tasselli ren­desse subito chia­ro, e se pos­sibile raf­forzasse il disegno complessi­vo.

Grazie a un articolo di Sandro Portel­li sul Manifesto, avevamo scoperto i li­bri di Louis ‘Studs’ Terkel, maestro del­la storia orale statunitense e conduttore per quarant’anni di un programma di interviste alla radio. L’articolo di Por­telli gli rendeva omaggio.

Terkel era ap­pena scomparso, all’età di novantasei anni, ma per fortuna esi­steva un’antolo­gia in italiano, piena di bellissime inter­viste tratte dai suoi libri sui grandi temi della storia degli Stati Uniti. Ci trovam­mo delle somiglianze con il nostro modo di raccogliere storie e decidem­mo di lavorare a questo libro tenendo in mente il suo modello”.

Napoli a piena voce

Autoritratti metropolitani di Luca Rossomand­o con Marco Borrone, Andrea Bottalico, Ales­sandra Cutolo, Salva­tore De Rosa, Carola Pagani, Salvatore Por­caro, Riccardo Rosa, Viola Sarnelli, Davide Schiavon

Bruno Mondadori Editore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.