Far luce sulla verità non è reato

“Falcone, cittadina della provincia di Messina con meno di tremila abitanti, pote­va essere una delle perle turistiche, am­bientali e paesaggistiche della Sicilia. Il territorio, però, è irrimediabilmente detur­pato da orribili complessi abitativi, alve­rari-dormitori per i sempre più pochi turi­sti dei mesi estivi”.

Inizia così l’ inchiesta di Antonio Mazzeo pubblicata sul nostro periodico di luglio-agosto 2012 dal titolo “Falcone comune di mafia fra Tindari e Barcellona Pozzo di Gotto” ed oggetto di querela da parte del comune in questione.
Domani mattina, 10 dicembre 2015,  presso il tribunale di Patti  ci sarà la prima udienza del processo per diffamazione a mezzo stampa nei confronti di Mazzeo cui va la nostra solidarietà, perché far luce sulla verità non è reato.
Di seguito riportiamo l’inchiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informano i lettori che i commenti troppo lunghi potrebbero essere considerati SPAM e cestinati in automatico.
Vi preghiamo pertanto di essere concisi nei vostri commenti.