Ecco il primo rapporto trimestrale di Cross - I Siciliani Giovani

Ecco il primo rapporto trimestrale di Cross

Il 29 Settembre sul sito web dell’Osservatorio sulla Criminalità Organizzata dell’Università degli Studi di Milano viene pubblicato il “Primo rapporto trimestrale sulle aree settentrionali”, un’importante relazione commissionata dalla Presidenza della Commissione Parlamentare d’inchiesta sul fenomeno mafioso. L’Osservatorio, composto da alcuni ricercatori guidati dal professor Fernando dalla Chiesa, è stato istituito nel 2013 con l’obiettivo di raccogliere in un unico centro scientifico le competenze e le energie formatesi nell’ambito delle molte esperienze didattiche e di ricerca condotte presso l’ateneo milanese.

Il rapporto costituisce il frutto di un lavoro di ricerca e analisi in cui il gruppo si è avvalso di una pluralità qualificata di fonti di informazione: dai documenti ufficiali, come quelli giudiziari o prodotti da strutture investigative, alle intense e differenti esperienze di impegno e di studio in materia, al ricco patrimonio di conoscenze accumulato attraverso seminari e tesi di laurea sul fenomeno mafioso nelle comunità settentrionali, alla ricca rete di relazioni costruita con amministrazioni comunali, strutture investigative, università, realtà associative. Proprio data la varietà di fonti, il gruppo di ricerca ha utilizzato e mediato fra una molteplicità di prospettive e metodologie affermatasi nel confronto scientifico, istituzionale e civile.

[vaiallarete indirizzolink=”http://www.stampoantimafioso.it/2014/10/03/rapporto-trimestrale-cross/”]

Stampo Antimafioso

Nato per volontà di studenti del corso di Sociologia della Criminalità Organizzata dell'Università Statale di Milano e grazie al fondamentale supporto del professore Nando dalla Chiesa, il sito www.stampoantimafioso.it offre ai propri lettori cronache giudiziarie, approfondimenti sul mondo dell'antimafia e ricostruzioni storiche sulle infiltrazioni malavitose al Nord, Milano e hinterland in primis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.