DIECIeVENTICINQUE: Salviamo l’Erasmus! - I Siciliani Giovani

DIECIeVENTICINQUE: Salviamo l’Erasmus!

Lettera di una studentessa indignata.

L’Erasmus ci rendeva fieri e consapevoli cittadini d’Europa ed è inaccettabile la scomparsa del programma. A che serve insegnarci sin da piccoli l’unità e la collaborazione fra gli Stati? A che serve educarci come cittadini del mondo, se ci tolgono gli strumenti per scoprirlo? Quest’anno il progetto Erasmus compie 25 anni e le candeline le accendono i più di 3 milioni di studenti che sono partiti nel corso degli anni, attraversando l’Europa in lungo e in largo, scegliendo le mete più ambite, meno consuete, imparando nuove lingue, rafforzando quelle più conosciute, stringendo legami immortali, vivendo momenti di delirio in paesi da delirio, innamorandosi, trovando tirocini, lavori, dottorati, una vita nuova in un paese nuovo. Come poter rinunciare, in futuro, a tutto questo? Come negare tale possibilità agli studenti che sin da piccoli l’hanno sognata?

[vaiallarete indirizzolink=”www.diecieventicinque.it/2012/10/05/salviamo-lerasmus/”]

salvatore.ognibene

Nato a Livorno e cresciuto a Menfi, in Sicilia. Ho studiato Giurisprudenza a Bologna e scritto "L'eucaristia mafiosa - La voce dei preti" (ed. Navarra Editore).