Crisi italiana: un’opportunità per rovesciare gli equilibri dell’Unione Europea.

L’Italia vista da Atene

“Non possiamo ogni volta – ha dichiarato nell’ultimo vertice la cancelliera Merkel – rimettere tutto in discussione; le regole UE per la ristrutturazione e la ricapitalizzazione delle banche offrono un adeguato margine di manovra per le emergenze affrontate dagli Stati membri”.  Ma se le banche italiane dovessero – come si dice in gergo bancario – “esplodere” le conseguenze potrebbero causare una scossa simile alla crisi del 2011.

Frankenstein

Era questi il morto prodotto di morti resti di illustri e sobri morti. V’erano le spoglie del grande filosofo così come quelle del magno giurista e dell’economista insigne.

Crisi? Ma per qualcuno è un buon affare

Torna l’eroina nei giardinetti. Chiudono le aziende per usura. Almeno 200mila commercianti in mano agli strozzini. E, sullo sfondo, la crisi. Che nel sistema-Italia, da tempo invaso dalle mafie, ha caratteri ancor più devastanti. Che cosa possiamo fare?