Dieci anni dopo ricordiamo Lilian Solomon e apriamo gli occhi sui calvari delle troppe Lilian di oggi

Lilian Solomon, una ragazza nigeriana che avrà per sempre 23 anni, morta dopo essere stata sfruttata fino all’ultimo giorno – malata e sofferente di atroci dolori – in Abruzzo.

Il suo calvario era iniziato sulle strade della Lombardia e si è concluso sulla famigerata bonifica del tronto, strada quasi al confine con le Marche drammaticamente nota per lo sfruttamento della schiavitù sessuale, costretta con violenza ad abortire ingerendo alcolici e medicinali. Per mesi e mesi continuò ad essere preda degli schifosi appetiti dei suoi quotidiani aguzzini (quelli che vengono definiti “clienti”) nonostante soffrisse dolori lancinanti, insopportabili quotidianamente.

Leggi tutto

Ancora il caso Gregoretti

“Il Gup Nunzio Sarpietro ha rigettato la richiesta di una delle parti civili, AccoglieRete, di sentire come  testimone Luca Palamara, ex presidente dell’Anm e componente del Csm. E’ stato ascoltato oggi come teste, invece, l’ambasciatore Massari che ha confermato che ” le ricollocazioni dei migranti in Europa avvenivano in modo volontario e non erano previste da nessun accordo”- ci riporta l’avvocata di Legambiente Daniela Ciancimino.”

Leggi tutto