Riepilogando

Crediamo che la mafia oggi sia uno dei poteri più impor­tanti, e che quindi sia com­batterla fondamenta­le.

Crediamo che il giornali­smo sia la forza essenziale della democrazia, e che non vada lasciato solo a chi non può es­sere indipendente.

Crediamo che l’antimafia e il giornalismo libero non sia­no sostenibili con le forze di po­chi, e che quindi debbano co­stituirsi in rete.

* * *

Siciliani per noi non è un’indicazione geografica. E’ solo un promemoria di otto giornalisti europei ucci­si per aver fatto il loro me­stiere, e della dittatura cui il loro mestiere è tut­tora sotto­posto nella loro terra.

* * *

Trent’anni fa c’era un solo editore monopolista, in Sicilia. Trent’anni dopo c’è ancora. Trent’anni fa furono dei giovani gior­nalisti, con Fava, a op­porsi a questo monopolio. Trent’anni dopo dei giovani e dei ribelli, in questo nostro mestie­re, ci sono ancora.

* * *

Noi non ci aspettiamo solidarietà, ma chi vuole può schierarsi con noi, se se la sente. Siamo molti di meno di quello che do­vremmo essere per vincere questa battaglia, ma siamo abba­stanza per continuarla. Siamo molto meno bravi di Giuseppe Fava, ma quello che lui diceva l’abbiamo capito chiaro e forte.

Perciò, tanti anni dopo di lui – e di Beppe Alfano, e di Co­simo Cristina, e di Mauro De Mauro, e di Giovanni France­se, e di Peppino Im­pastato, e di Mauro Rostagno, e di Gio­vanni Spam­pinato e di Giancarlo Siani – non siamo qui a commemorare qualcosa ma a lavorare a a lottare, insuffi­cienti ma uni­ti, sempre col loro mestiere in pugno e sempre sulla loro strada.

Un pensiero su “Riepilogando

  • 06/01/2014 in 00:43
    Permalink

    Ola a Voi.Sono Renato e vivo a Passirano,un paese in Franciacorta.Ho visto il documentario”I ragazzi di Pippo Fava”.Il parroco di Salò una settimana fa’ ha donato 50€ ai suoi 200 fedeli con la richiesta di darli a chi ne avesse piú bisogno.E se quei 10000€ fossero stati pane sporco di cui liberarsene?Anche Brescia non è di certo una città di santi.Fuori luogo,lo so.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.