Mangiare a sbafo senza refezione

MANGIATE A SBAFO tanto paga il Comune di Napoli. L’assessora in bilico all’Istruzione del Comune di Napoli – la bianco vestita – Annamaria Palmieri lo scorso fine settimana (26 e 27 ottobre) ha riunito all’ex asilo Filangieri i “Maestri del Mondo”. Una due giorni di “addetti ai lavori” per riflettere di scuola e intercultura che si è svolto tra contestazioni di mamme imbufalite che ancora aspettano refezione e tempo pieno per i loro figli ed i sit -in delle maestre precarie – circa 350 – che dopo 15 anni di onorato lavoro si vedono beffate con una delibera fumosa e inattuata che non le immette in ruolo e le sbatte praticamente in mezzo ad una strada.

Più di una due giorni di lavori è sembrata una sagra paesana. Si, perché quanto ancora erano in corso i dibattiti, le tavole rotonde e le sessioni – per la verità molto poco frequentate – un esercito di addetti al catering vestiti di bianco come l’assessora hanno cominciato ad apparecchiare e scaricare l’ira di Dio di cibi succulenti e bibite.

Era come una passerella, un via vai di pietanze fumanti, che hanno distratto non poco i molti convenuti. Non appena la tavola è stata apparecchiata e il cibo pronto per essere ingurgitato è scattato l’attacco: addio convegno.

[vaiallarete indirizzolink=”http://ladomenicasettimanale.it/index.php/77-archivio/notizie/235-mangiare-a-sbafo-senza-refezione”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.