E ora Paternò ha una nuova Voce

 Soffia scirocco a Paternò, e per scendere sotto i quaranta gradi bisogna aspettare che il sole cominci a tramontare. I ragazzi di Voce sono in piazza ogni fine settimana. Credono ancora in una politica diversa e in una città migliore. Ogni tanto, tra le folate di scirocco, sembra di sentire una piccola ventata di speranza fresca.

Un dolce scacco matto

È quello inferto dai carabinieri e da un imprenditore coraggioso a una banda di mafiosi. Dolce perché? Beh, il siciliano che non s’è arreso è il produttore dei torroncini alla mandorla, famosi in tutto il mondo…

All’ombra della Santa

Paternò, Sicilia. La varetta e la macchina amministrativa non sono poi tanto differenti. Ambedue si annacano da una parte e dall’altra, dondolandosi per ammaliare gli ignari spettatori. Entrambe rappresentano un qualcosa che è della città, eppure sfugge ai cittadini. 

Paternò. E in cima ai rifiuti? Sempre Dusty!

È la Dusty srl la ditta che ha presentato l’esposto presso il TAR a seguito del grossolano errore commesso dalla Commissione d’appalto comunale. Nelle scorse giornate l’ufficio del CUC era stato costretto ad annullare la gara biennale per l’affidamento del servizio di raccolta rifiuti, perché nel verbale della manifestazione d’interesse venivano resi noti i nomi delle aziende candidate alla gara (in palese violazione dell’articolo 53 del Codice Contratti).