mercoledì, Aprile 17, 2024

confisca

-rete-Inchieste

Il Lupo e gli avvoltoi

Il progetto del parcheggio scambiatore interrato a piazza Lupo è stato sepolto per anni ma adesso qualcuno pur di cancellare l’esperienza dello spazio sociale ha deciso di resuscitarlo. Ma la Parcheggio Lupo srl che dovrebbe realizzarlo è per il 30% confiscata alla mafia dopo il Decreto contro Mario Ciancio. Un bene confiscato dunque, restituito alla società, per finalità sociali, cosa che Palestra Lupo è già.

Read More
-rete-Editoriali

I “Siciliani”: pronti a rimettere in piedi “La Sicilia”

La fine di Ciancio può e dev’essere l’inizio di un’era completamente nuova dell’informazione a Catania: non affarista, non collusa, non di bavaglio, ma onesta, antimafiosa e libera. E giovane, sull’esempio delle decine e decine di giovani giornalisti che in tutti questi anni sono cresciuti professionalmente e civilmente coi Siciliani, a Catania come a Napoli, a Napoli come a Roma. Noi dei Siciliani siamo in grado, professionalmente e civilmente, di assumerci l’incarico di traghettare il giornale “La Sicilia” dal giornalismo di Ciancio a quello di Giuseppe Fava.

Read More
-rete-PolisSocietà

Sogno di un mattino di fine estate

“Hanno sequestrato La Sicilia”. “Chi? Come””. “Mah, il processo…”. “E allora?”. “Beh, potremmo provare a prendercela noi giornalisti antimafia. I beni confiscati… Non c’è una legge?”. Ho sognato che stavamo uscendo dal palazzo di giustizia, giornalisti e avvocati, e qualcuno diceva: “E’ finito il processo”. “Alè!” ho pensato io, sempre nel sogno.

Read More