AIUTIAMO GIACOMO!

A San Cristoforo vogliamo vivere!

thumbnail_PanniStesiB

A giorni Giacomo e la sua famiglia saranno sfrattati: è da dodici mesi che non riescono a pagare né affitto né bollette. Vivono a San Cristoforo e non hanno un lavoro.
La madre di Giacomo ne sta cercando uno, mentre il padre dice “non potrei lavorare con l’intervento al cuore fatto da poco, ma se mi capita di andare a zappare in campagna per dieci/quindici euro al giorno ci vado. Mi fa male? Lo so, ma lo faccio per portare da mangiare a casa”. A volte va ad aiutarlo anche sua moglie.
Campano con l’assegno scolastico di poco più di duecento euro al mese del piccolo Guglielmo, affetto da sindrome di down. Ma l’assegno scolastico, quando la scuola termina, viene sospeso e se ne riparlerà a settembre. Giacomo raccoglie ferro per cercare di portare qualche soldo a casa. Ma è sempre troppo poco: lo pagano pochi centesimi al chilo il ferro. E non c’è vergogna a nutrirsi con la pasta della Caritas. Né vergogna né alternativa.
Non possiamo aspettare i tempi della burocrazia. Il Comune di Catania dà il bonus casa solo se ne trovi una con un contratto regolare. Se non hai il contratto e rimani per strada, non esisti. Le domande per la pensione di invalidità per le patologie del padre e della madre di Giacomo sono ferme in un cassetto in attesa di… E trovare un lavoro è un miraggio.
È per questo che chiediamo a ciascuno di voi di aiutarci ad aiutare Giacomo! Segnalateci case vivibili, in regola, con un affitto basso. Segnalateci ogni possibilità di lavoro per Giacomo che ha vent’anni ed è fortissimo coi suoi muscoli! Se avete giardini da sistemare, scantinati da ripulire, o qualcuno che vi vada a fare la spesa o qualcuno a cui lasciare il vostro cane, fatevi sentire! Abbiamo bisogno di voi, abbiamo bisogno di tutti!

Per contattarci:

  • redazioneweb@isiciliani.org
  • gapa@associazionegapa.org
  • Telefono 3347797673

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.