2012/ Generazione Falcone

Vent’anni sono una vita, anzi tante vite – Rocco, Ludovica, Marika, Carme­lo – di giovani esseri umani che in quel giorno terribile hanno avuto il mo­mento di svolta dell’esistenza. “Uomini soli”, è stato scritto in questi gior­ni di Falcone e degli altri. Soli? Di fronte alle “istituzioni”, alle persone impor­tanti, forse sì. Ma non di fronte a questi ragazzi, alle migliaia di altri gio­vani così. Loro hanno capito. Sono una genera­zione