Aggredito il cameramen di Telejato

E’ difficile fare cronaca come la fa Telejato, cronaca non parolaia o come l’abbiamo definita “copia – incolla“, tipica di certi media condizionati dal potere. 

A noi di questa piccola televisione di provincia impegnati da una punta all’altra della sicilia, e non solo, purtroppo questi, chiamiamoli “inconvenienti”, capitano. soprattutto quando ci troviamo inpresenza di gente che non possiamo definire mafiosi, ma forse peggio, perche’ la mentalita’ mafiosa di questi piccoli uominicchi da secoli condiziona la vita della sicilia. 
Il nostro collaboratore fabio, come di consueto, si e’ recato a borgetto, gia’ in ora di inizio di tg, quindi in piena emergenza, per fare delle riprese a seguito di un incidente. coinvolto un camion, che si è ribaltato mentre trasportava materiale inerte edile. 
All’arrivo il nostro amico – operatore non e’ riuscito a filmare quanto accaduto. 
E’ stato immediatamente circondato, ingiuriato e minacciato di morte da un numeroso gruppo di persone che si trovavano sul luogo. 
Vista la situazione di potenziale violenza la nostra troupe decideva di allontanarsi dal posto dell’incidente ma in quel momento un giovane che si trovava tra la folla continuava ad inveire contro Fabio sferrandogli un pugno al volto. 
Immediatamente sono stati allertati i cc di partinico e borgetto che sono intervenuti. 
a loro abbiamo sporto denuncia per l’accaduto e gli autori della violenza sono stati subito identificati e riconosciuti dal nostro operatore. 
Siamo certi che i mafiosetti da strapazzo la voce grossa la sanno fare soltanto in presenza dei cosiddetti “muri vasci“.. 

Adesso si ploclameranno innocenti. Da perfetti vigliacchi che sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informano i lettori che i commenti troppo lunghi potrebbero essere considerati SPAM e cestinati in automatico.
Vi preghiamo pertanto di essere concisi nei vostri commenti.