Ad Ester Castano il Premio Fava giovani

Si preannuncia ricco di eventi il calendario promosso dal Coordinamento Fava Palazzolo e dalla Fonadazione Fava, che per gran parte del 2014, in occasione dei trent’anni della morte del giornalista Giuseppe Fava, coinvolgerà Palazzolo Acreide, sua cittadina natale. Le iniziative partiranno il 28 dicembre alle 18.00 con la compagnia giovane TeatroAllaria che, guidata dal regista e attore Sebastiano Spada, porterà in scena presso i locali della ex Biblioteca del Comune un recital ispirato ai drammi del giornalista/drammaturgo, con brani tratti dalle sue opere selezionati dalla figlia Elena e da Sebastiano Spada. Il 4 gennaio, ancora presso l’Aula Consiliare, a partire dalle 17.30, l’omicidio consumato nel 1984 davanti al teatro Stabile di Catania verrà commemorato attraverso un dibattito pubblico moderato dai giornalisti Massimiliano Perna e Santina Giannone. Parteciperanno il Pm della DDA di Palermo Nino Di Matteo, al centro delle cronache per le recenti minacce del boss di Cosa Nostra Totò Riina, e il procuratore aggiunto di Messina Sebastiano Ardita. Previsto anche l’intervento dei figli del direttore de I Siciliani, Elena e Claudio Fava, quest’ultimo recentemente nominato vicepresidente della Commissione Parlamentare Antimafia. Il 4 gennaio il Coordinamento Fava consegnerà il Premio giornalistico Fava Giovani. Congelato da due anni, il riconoscimento, che ha visto passare in rassegna nelle edizioni fra il 2007 e il 2011 nomi come i ragazzi di Addio Pizzo, i registi del documentario “Biutiful cauntri”, Giulio Cavalli e Gaetano Alessi, verrà affidato a Ester Castano, cronista appena ventitreenne che per prima, in lotta solitaria, insieme al suo direttore, tra minacce e querele, ha denunciato l’intreccio fra ‘ndrangheta e politica nel comune lombardo di Sedriano, successivamente sciolto per infiltrazioni mafiose. Le due serate sono patrocinate dall’Associazione Palazzolese Antiracket e dal Comune di Palazzolo e sono state realizzate con la collaborazione della Consulta Giovanile e Nomadica In un’agenda in via di definizione, nel 2014, sono previste mostre, proiezioni cinematografiche e spettacoli teatrali ispirati ai molteplici interessi di Pippo Fava, che coinvolgeranno le scuole e la popolazione acrense. Al via anche a Catania le iniziative in attesa della commemorazione del 5 gennaio, che si sono aperte il 23 dicembre con la proiezione in anteprima nazionale al Teatro Massimo del docufilm I Ragazzi di Pippo Fava che sarà trasmesso su RAI3 la sera del 5 gennaio in occasione del trentesimo anniversario dell’uccisione del giornalista palazzolese. Il docufilm è tratto dal libro Mentre l’orchestrina suonava gelosia di Antonio Roccuzzo, oggi caporedattore del tg de La7, il docufilm, prodotto per la tv da Cyrano New Media per Raifiction e Raitre e patrocinato da Libera e dalla Regione Toscana, è firmato da Franza Di Rosa e sceneggiato da Gualtiero Peirce e dallo stesso Roccuzzo. Giovane e interamente siciliano il cast, che vede anche la partecipazione di Leo Gullotta.

Tratto da: siracusanews.it del 24 dicembre 2013

salvatore.ognibene

Nato a Livorno e cresciuto a Menfi, in Sicilia. Ho studiato Giurisprudenza a Bologna e scritto "L'eucaristia mafiosa - La voce dei preti" (ed. Navarra Editore).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.