Mafia, abolita la custodia cautelare in carcere

 

La Corte Costituzionale ha emesso, il 25 Marzo 2013, la sentenza n. 57 che sancisce
. Questa notizia è stata commentata solo da Radio Radicale mentre è passata praticamente inosservata alla maggioranza dell’informazione.

L’analisi

E’ un fatto gravissimo che rischia di mettere a repentaglio indagini importantissime per reati di mafia. Si pensi ad esempio a tutti coloro che vengono indagati per associazione mafiosa: ora il PM non può più decretarne semplicemente l’arresto per custodia cautelare in carcere ma deve motivarlo con esigenze particolari.

[ ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si informano i lettori che i commenti troppo lunghi potrebbero essere considerati SPAM e cestinati in automatico.
Vi preghiamo pertanto di essere concisi nei vostri commenti.