La festa e il sogno

Ha già fatto vent’anni, ma ancora non s’è messo la testa a posto. Gioca, ride, scherza, studia, or­ganizza il quartiere e ancora cre­de alle cose – libertà, giu­stizia – in cui crede­va vent’anni fa. E, peg­gio di tutto, non è nemmeno uno solo: cento vite diverse, cen­to gioie e dolori, fuse in un cuore solo. E’ il Gapa di Catania. “Gio­vani assolutamente per agire”, dicono loro