Signor Presidente…

ciancio-mattarella

il quotidiano La Sicilia non è “la voce delle forze impegnate nella legalità”; Lei sbaglia a dirlo. La Sicilia non è stata af­fatto, e non è tuttora, voce d’impegno civile, ma esattamen­te l’opposto.

in questo numero:

Il punto zero della democrazia

Gian Carlo Caselli

Sono vicine al traguardo riforme costi­tuzionali che segneranno per decenni il nostro futuro e la qualità della democra­zia italiana. Secondo Gustavo Zagrebel­sky siamo “quasi al punto zero della de­mocrazia”. E tuttavia – ammonisce Mi­chele Ainis – la riforma “cade nel silen­zio degli astanti” come se non ci riguar­dasse più di tanto. Proviamo allora a ra­gionarci un poco su

I nuovi intellettuali

Nando dalla Chiesa

Rosalba Cannavò, una delle primissime militanti dei Siciliani giovani, scrisse la prima delle molte tesi di laurea dedicate a Giuseppe Fava. Una piccola e combattiva casa editrice siciliana, la Cuecm di Salvo Torre, ne ricavò un libro, di cui questa era l’introduzione

 

dalla Rete:

Il monopolio delle discariche private nelle audizioni dell’ex dirigente regionale Lupo e dell’assessore Contrafatto

furnaridiscarica

Dopo il dottor Nicolò Marino, è stato il turno dell’attuale assessore all’energia e ai servizi di pubblica utilità della Regione siciliana, Vania Contrafatto e dell’ex dirigente generale del dipartimento della regione siciliana delle acque e dei rifiuti Marco Lupo a raccontare la gestione dei rifiuti in Sicilia negli ultimi anni

La bufala dell’ideologia gender

marino-buzzi

Parte del mondo cattolico ha avviato una crociata contro l’ideologia gender. Ma questa fantomatica ideologia non esiste e, dietro questa crociata, c’è solo il tentativo di vietare alle persone omosessuali di avere diritti e di vivere serenamente la propria esistenza.

Catania: in piazza l’antimafia sociale

24Marzo_11

“Peppino è vivo e lotta insieme a noi!”. Questo gridavano gli studenti delle scuole catanesi sotto la lapide di un altro Giuseppe. Poi un ragazzo, sempre là, ha incominciato a recitare il famoso editoriale del 1981: “Io ho un concetto etico del giornalismo…”

L’impero colpisce ancora?

azzardo_per-fb

Il 23 gennaio 2013 all’interno dell’indagine “Black Monkey”, l’operazione che portò all’arresto di Nicola “Rocco” Femia e altre 28 persone e al sequestro di beni per un valore di 90 milioni di euro, vennero anche arrestati i figli del presunto boss, Rocco Maria Nicola classe 1991 e Guendalina classe 1984

Mazzette e discariche, riprende a Palermo il processo Terra mia

CANNOVA-GIANFRANCO

Il processo, scaturito dall’ inchiesta Terra mia, che vede coinvolti con l’accusa di corruzione il funzionario dell’ufficio dell’assessorato regionale al Territorio e ambiente Gianfranco Cannova e gli imprenditori della munnizza Antonioli (Tirrenoambiente), Proto (Oikos) e i fratelli Sodano (Soambiente), è ripartito oggi davanti la terza sezione del tribunale palermitano, senza la costituzione di parte civile della Regione siciliana che, nonostante la gravità delle accuse, è stata consigliata dall’avvocatura dello Stato di non costituirsi parte civile. Le mazzette «non sono un fattore di particolare allarme sociale» è il parere espresso dall’avvocatura.

MafiaMaps, una raccolta fondi per individuare le mafie

mafiamaps

MafiaMaps è il primo progetto di un’App che permetta ad ogni cittadino la ricerca e la visualizzazione di carte geografiche sul fenomeno mafioso in Italia direttamente dal proprio smartphone, ovunque esso si trovi. Non si tratterà di semplici mappe, ma di una vera e propria enciclopedia geografica portatile, la prima del suo genere.