Trent’anni

giuseppe-fava

“[...] la Procura Distrettuale della Repubblica di Catania ha depositato presso la cancelleria del G.I.P. la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti di Mario Ciancio Sanfilippo imputato per il reato di concorso esterno in associazione mafiosa [...]“

“Qui è stato ucciso Giuseppe Fava, La mafia ha colpito chi con coraggio l’ha combattuta [...]“

in questo numero:

Signor Presidente…

ciancio-mattarella

il quotidiano La Sicilia non è “la voce delle forze impegnate nella legalità”; Lei sbaglia a dirlo. La Sicilia non è stata af­fatto, e non è tuttora, voce d’impegno civile, ma esattamen­te l’opposto.

Il punto zero della democrazia

Gian Carlo Caselli

Sono vicine al traguardo riforme costi­tuzionali che segneranno per decenni il nostro futuro e la qualità della democra­zia italiana. Secondo Gustavo Zagrebel­sky siamo “quasi al punto zero della de­mocrazia”. E tuttavia – ammonisce Mi­chele Ainis – la riforma “cade nel silen­zio degli astanti” come se non ci riguar­dasse più di tanto. Proviamo allora a ra­gionarci un poco su

I nuovi intellettuali

Nando dalla Chiesa

Rosalba Cannavò, una delle primissime militanti dei Siciliani giovani, scrisse la prima delle molte tesi di laurea dedicate a Giuseppe Fava. Una piccola e combattiva casa editrice siciliana, la Cuecm di Salvo Torre, ne ricavò un libro, di cui questa era l’introduzione

 

dalla Rete:

Quando i governi legittimano l’illegalità

catania-porto-darsena

Il Commissario-spedizioniere portuale di Catania Indaco ha invitato più volte ad inaugurare tale “darsena” il Ministro Delrio. Qualora il Ministro accettasse l’invito, il fatto rappresenterebbe il tentativo di una sanatoria politica delle suddette irregolarità al posto di una sanatoria legislativa auspicata dai soggetti interessati

Grazie procuratore Salvi, buon lavoro

SalviA

La redazione de I Siciliani giovani ringrazia il procuratore Giovanni Salvi per il prezioso lavoro svolto in questi anni alla guida della Procura di Catania. Buon lavoro procuratore    Qui l’intervista di Riccardo Orioles a Giovanni Salvi a un anno dall’insediamento [...]

Gli uomini mangiano i pesci

Gli uomini mangiano i pesci

Lo scorso 3 luglio il Teatro Stabile ha affidato a Lucia Sardo e a Simonetta Cartia il reading del progetto teatrale “Gli uomini mangiano i pesci”, iniziativa promossa con la collaborazione del Comune di Catania.

Quello che conta è come si raccontano le cose

Scianna01

A Ragusa Ibla, quartiere barocco per eccellenza, patrimonio Unesco, si è tenuta la quarta edizione del “Ragusa foto festival”, un’occasione di confronto culturale ed artistico con mostre e letture portfolio da parte di fotografi e photo editor di livello nazionale ed internazionale. In questo contesto abbiamo avuto la fortuna di conoscere meglio Ferdinando Scianna, importante fotografo siciliano di fama internazionale, ponendo a lui alcune domande.

Capitalismo contro il paesaggio: il disastro Siciliano

CapitalismoControPaesaggio

Da millenni, la Sicilia è considerata la perla del Mediterraneo. La diversità dei suoi paesaggi naturali, la fertilità della sua terra e le condizioni climatiche idilliache ne hanno fatto un alto luogo di civilizzazione. Greci, Fenici, Cartaginesi, Romani, Arabi, Normanni, Spagnoli… Tutti hanno apportato splendori architettonici e culturali. Come possiamo distruggere un tale concentrato di bellezza, accumulata nel corso dei secoli, in meno di 50 anni?