Periferie

bambino-palazzo-di-cemento-periferia-catania

Diversi anni fa il comandante dei vigili urbani di allora ci disse “A San Cristoforo non c’è bisogno di intervenire, San Cristoforo si governa da sola!” Chi ci governa ricordi che i quartieri sono tutti uguali con uguali problemi e non si può prestare attenzione solo a quelli dove ci sono organizzazioni sociali che fanno parte del progetto istituzionale chiamato “Fabbrica del decoro”

Gli articoli del mensile I Siciliani

dalla Rete:

E parliamo di cose serie

Palermo, photo-credit pixabay

Sono un operaio, scrivere è una fervida passione che nutro da anni, ecco il mio racconto.

Erano le 18.10 quando l’onorevole Corvino arrivò da Roma, all’aeroporto di Palermo Falcone-Borsellino. Ad attenderlo c’era il suo autista Michele Scicchitano… Michele ammirava quell’uomo che dava anima e corpo per la lotta alla mafia, quell’uomo semplice, sempre pronto a inaugurare iniziative antimafia e presente a ogni cerimonia commemorativa per le vittime di mafia, quell’uomo “senza scorta”, com’era etichettato dai media, perché per cavilli burocratici tardava ad arrivare.

Ecoballe italiane all’estero e conclusione processo Resit

ecoballe-incendi-mauro-biani

Incerta per giorni la provenienza delle ecoballe italiane spedite in Marocco.

Sono abruzzesi, mentre quelle della “Terra dei Fuochi” sono state inviate in Bulgaria. Ieri sentenza di primo grado del processo Resit, nato dalle indagini di Mancini.

Rifiuti ed emergenze. La denuncia di Angelini.

una discarica di rifiuti, fonte pixabay

Il governo della regione millanta che la Sicilia dispone di un Piano di Gestione

“Ma non ha la regione, nessun potere gestionale diretto”

In questi giorni di ordinaria emergenza rifiuti in Sicilia, torna a farsi sentire forte e chiara la voce del professor Angelini nel denunciare omissioni, carenze e incompetenze del carrozzone Regione Siciliana.

Non è mai troppo tardi

mimma _esami III media

A 79 anni sostiene gli esami per conseguire il diploma di scuola media inferiore

Mi chiamo Mimma ho 79 anni e oggi voglio raccontare alcuni avvenimenti della mia vita…

Non è mai troppo tardi” era il titolo della  trasmissione  televisiva che ci è tornato in mente.  Un programma della Rai degli anni sessanta, ideato e diretto dal maestro  di scuola Alberto Manzi,  grazie al quale in quegli anni migliaia di persone impararono a leggere e  scrivere. 

Crisi italiana: un’opportunità per rovesciare gli equilibri dell’Unione Europea.

foto credit Pixabay

L’Italia vista da Atene

“Non possiamo ogni volta – ha dichiarato nell’ultimo vertice la cancelliera Merkel – rimettere tutto in discussione; le regole UE per la ristrutturazione e la ricapitalizzazione delle banche offrono un adeguato margine di manovra per le emergenze affrontate dagli Stati membri”.  Ma se le banche italiane dovessero – come si dice in gergo bancario – “esplodere” le conseguenze potrebbero causare una scossa simile alla crisi del 2011.

Sono un esubero

lavorare-restituire-mauro-biani

Sono Mario, ho 48 anni e sono un esubero.

Ho firmato il nuovo contratto di assunzione, ero così felice che non mi interessavano tutte quelle clausole scritte in neretto, quello che contava era il nuovo contratto. Trascorrono due mesi, ed i dirigenti dell’azienda convocano i sindacati, e tra numeri e percentuali dimostrano un esubero di centoquaranta posti.

Css all’Edipower

Edipower

Il Mattm chiede “approfondimenti” e “integrazioni”

Il Gruppo istruttore del Ministero dell’ambiente incaricato dell’istruttoria tecnica relativa al progetto di Edipower/A2A di realizzare un termovalorizzatore alimentato a Css (combustibile derivato dai rifiuti, ndr) all’interno della centrale termoelettrica di San Filippo del Mela ha sollevato alcune osservazioni richiedendo “la necessità di acquisire approfondimenti relativi alla documentazione già prodotta”.

Catania, i quartieri periferici e quelli del centro storico

Librino, Catania, foto Stefania Di Filippo

Intervista a Sara Fagone, segretaria della Camera del lavoro di Librino

“C’è una grande distanza tra politici e popolo, lo dimostra il fatto che sempre meno gente va a votare, inoltre gli eletti non conoscono il territorio e i reali bisogni delle persone. Ma credo anche che una parte di responsabilità sia da attribuire alla rassegnazione dei cittadini.”

19 luglio 1992

paolo borsellino

All’orgogliosa antimafia, a tutti noi.

A Paolo.

Agli uomini e alle donne di Paolo Borsellino.

Scusi, si può entrare?

01-incontro-su-san-berillo

Si vuole fare un progetto di decoro urbano sul quartiere di San Berillo.

La domanda è: dove mettiamo immigrati prostitute e occupanti? Ai lavori pubblici di via Biondi si discute su San Berillo, sul piano lucido del tavolo ci sono le mani di chi ha i suoi interessi nel vecchio quartiere: associazioni, imprenditori, mancano però quelle dei proprietari.