E adesso mano libera all’invasione

Passata la tempesta Ambrosoli, le classi dirigenti lombarde tornano a ficcare la testa sotto la sabbia di fronte all’invasione mafiosa. Abbandonando i giovani che lottano per difendere da mafia e ‘ndrangheta la Regione

Formigoni il mantenuto

Nando dalla Chiesa

Sembra folclore, ma è l’apice del­la corruzione. Sempre se, come si deve dire in questi casi, sono vere le ipotesi dell’accusa . Ecco la sintesi. Abbiamo un capo di governo, in que­sto caso il presidente della regione Lombardia, che fa una vita da nabab­bo senza spendere un euro.

Il silenzio degli imprenditori

Nando dalla Chiesa

Qui Milano, qui Lombardia. Continuano gli arresti di affiliati ai clan calabresi. Continuano gli incendi e le sparatorie contro negozi ed esercizi commerciali vari. Manager e imprenditori cercano i boss per risolvere i propri problemi.