Studenti contro CasaPound

Pomeriggio manifestazione contro l’apertura della sede CasaPound in Piazza Idria

Iniziativa degli studenti che stamattina, 19 dicembre, hanno aperto diversi striscioni contro CasaPound davanti le scuole e le università più prossime alla possibile sede. Azione in vista della manifestazione che nel pomeriggio sfilerà per alcune vie centrali.

Benedettini

Alle ore 8:30 gli studenti e le studentesse delle scuole Spedalieri e Boggio Lera e dei dipartimenti di Scienze Umanistiche e Psicologia hanno bloccato temporaneamente gli ingressi ed esposto diversi striscioni che invitano a partecipare alla manifestazione di pomeriggio, fissata per le ore 18:00 a Piazza San Domenico, contro l’apertura di una sede di CasaPound in piazza Idria, proprio a due passi da scuole e università.

Nei giorni passati è stato pubblicato un appello online che ha raccolto moltissime firme dai movimenti cattolici come la “Comunità di Sant’Egidio” alle femministe di “Non Una Di Meno”, dall’antimafia di “Libera” ai centri sociali. Un panorama vasto ed eterogeneo quello dei gruppi e delle associazioni che vorrebbero scoraggiare questa apertura.

Dichiara un portavoce della campagna di opposizione “Questa protesta legittima è nata dentro le scuole e adesso coinvolge la città, ne siamo orgogliosi. Non ci fermeremo finché CasaPound non deciderà di abbandonare quella bottega, questa sede non la vogliamo e lo dimostreremo. Questo è solo l’inizio.”

I Siciliani Giovani aderiscono all’iniziativa promossa dagli studenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *

Si informano i lettori che i commenti troppo lunghi potrebbero essere considerati SPAM e cestinati in automatico.
Vi preghiamo pertanto di essere concisi nei vostri commenti.