Forza d’Urto a Palermo

Gli studenti scesi in corteo non erano tantissimi (un centinaio) e hanno manifestato perché, dicono, condividono gli ideali di fondo della protesta. “Siamo vicini ai lavoratori e a chi lotta” diceva qualcuno. “Sì, ma i padroncini? Mica sono operai” rispondeva qualche altro.

Il corteo di ieri, composto da gruppi di studenti medi, Movimento Anomalia e Laboratorio Arrigoni, è stato accusato da Giovane Italia e Generazione Futuro di voler strumentalizzare l’onda di una protesta che, secondo loro, non appartiene alla sinistra. Insomma, un po’ di confusione.

Non si sa se i trasportatori si siano accordati con Lombardo, ma comunque in tutti questi questi giorni di blocco nessuno ha pensato di andare a manifestare contro la regione. Anzi, a parte l’incontro del 19 gennaio con Lombardo stesso, nei dintorni della presidenza della regione di “forconi” non se ne sono visti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *

Si informano i lettori che i commenti troppo lunghi potrebbero essere considerati SPAM e cestinati in automatico.
Vi preghiamo pertanto di essere concisi nei vostri commenti.