L’editoria, i piccioli, Maniaci e Giacchetto

giacchetto-fausto-ciapi-euro

Dal punto di visto giornalistico bisognerebbe chiedersi come mai solo alcune testate e non altre hanno ricevuto dei soldi grazie al “sistema Giacchetto”. Perché allora nessuno si è posto questa domanda e di questo processo si è parlato così poco? Meglio interessarsi alle “mille lire”? E i milioni di euro pagati con soldi pubblici ce li scordiamo?
La parabola della pagliuzza e della trave non renderebbe a sufficienza la disparità di chiarezza nel trattamento delle due vicende. Maniaci e Giacchetto diventano due paradigmi per capire il funzionamento dell’editoria in Sicilia.

Catania. Libertà di stampa

liberta-di-stampa1

Un collega come Peppino Impastato non verrebbe ammesso alla conferenza stampa su Bilancio, Piano di riequilibrio e debiti, che si svolgerà sabato 28 maggio alle 10.30 nella Sala Giunta di Palazzo degli Elefanti (ma avrebbe potuto leggerne, in quanto cittadino, su “La Sicilia” del giorno dopo). La nostra testata viene di fatto tagliata fuori dalla copertura di un evento istituzionale.

Il silenzio dei vescovi italiani davanti allo strapotere mafioso

copertina "Vescovi e potere mafioso"

Nel suo ultimo libro, “vescovi e potere mafioso”, Rosario Giuè evidenzia la scarsa attenzione manifestata dalla conferenza episcopale italiana nei confronti del fenomeno mafioso, a differenza della forza e dell’intensità programmatica e mediatica, usata nei confronti di altre questioni che hanno coinvolto la società italiana.

Bavaglio

Pino-Maniaci_Telejato_bavaglio

Bavaglio 1. Vogliono togliere la frequenza a Telejato, e stavolta il pretesto è che disturberebbe le trasmissioni… di Malta.