Stammi vicino, per quello che sono

sui generis2

Vicende di esclusione, di abusi, a cui vengono contrapposte barzellette, luoghi comuni che siamo abituati ad ascoltare quando si parla di omosessualità, parole che spesso si pronunciano con leggerezza ma che vanno a toccare vite vere.

“A proposito di politica, ci sarebbe qualche coserellina da mangiare?”

Toto2

Il cinquantesimo anniversario della scomparsa di Totò sarebbe una buona occasione per spostare l’attenzione dal centro città “vetrina” a un quartiere popolare in cui l’impegno delle istituzioni arriva solo quando c’è da fare una passerella o raccattare un applauso, un voto. Il Rione Sanità non può ripartire solo dall’illustre concittadino ma da tutti i cittadini, da tutte le pance, da tutte le coscienze. Perché è “la somma che fa il totale!”.

“Chi disprezza la giustizia vive nella follia”

ASTRA4-ROBERTO STURNO-GLAUCO MAURI_Edipo Re

Dal 22 al 30 aprile, al teatro Stabile di Catania in scena due tragedie scritte in momenti diversi della vita di Sofocle che la compagnia teatrale Mauri Sturno ha deciso di ripresentare a distanza di vent’anni, mettendo a raffronto due registi e due generazioni diverse: Glauco Mauri per “Edipo a Colono” e Roberto Sturno per “Edipo Re”.

Non più Casa Badalamenti, ma Casa Nove Maggio

casa-badalamenti-web1

Il problema non è di ricordarsi di un mafioso per odiarlo, ma di rendere noto che in quel posto  ha vinto lo stato, che il sito è stato confiscato e affidato ai compagni di Peppino e a suo fratello nel 2011, che al piano di sopra, se il sindaco si decide, avrà posto la biblioteca comunale e che quello che era il centro della violenza è diventato e diventerà ancora il centro della cultura e della legalità. E infine che, per più di dieci anni, tutta la casa è stata la sede del Forum Sociale Antimafia e il centro propulsivo delle iniziative condotte nel nome di Peppino. Per tutto il resto la memoria da portare avanti e da rispettare è quella di Peppino Impastato e la casa da visitare con attenzione è la sua.

Per i novantacinque anni di Nicola Cipolla

foto di Nicola Cipolla e Pio La Torre

Nicola Cipolla è uno dei più importanti protagonisti della vita sindacale, politica e parlamentare siciliana. I suoi novantacinque anni coincidono con la grande risposta elettorale del popolo italiano in difesa della nostra Costituzione e dei valori della democrazia.

Il Capitano Mario Ciancarella radiato con la firma falsa di Pertini

logo-associazione-rita-adria

L’Associazione Antimafie Rita Atria, con orgoglio, da 22 anni (da quando è stata fondata), lotta accanto a Mario Ciancarella senza mai retrocedere di un solo passo. Nonostante tutto e tanti, troppi “consigli”. Il Tribunale Civile di Firenze ha confermato i dubbi del Capitano Ciancarella (e anche i nostri): la firma del Presidente Pertini che compare sul quel decreto e’ un volgare falso.

Il primo martire di mafia

MartireDiMafia_cover

L’eredità di Padre Pino Puglisi

E’ un libro scritto a quattro mani da Salvo Ognibene, già autore del saggio “L’eucaristia mafiosa – La voce dei preti”, e Rosaria Cascio, che con il beato palermitano ha instaurato un rapporto di amicizia terminato solo con l’assassinio del sacerdote.

Le stanze che non abitiamo

08-ragazzi-in-cucina

Stanze vicine di case diverse

All’incirca al tempo in cui Margherita Emme scoprì con disappunto e un po’ di piacere che in effetti – e nonostante tutto – amava Fabio Bì e decideva mettendosi il calzino sinistro di andare a riprenderselo, in un palazzaccio al numero 40 di Via ///, il vecchio, Viola e Nazario abitavano tre stanze vicine di case diverse.