Bitcoin nel 2014 piccole startup e colossi dell’informatica

Microsoft accetta Bitcoin, dal 11 dicembre negli Stati Uniti, per tutti i giochi e i programmi e altri contenuti digitali, come musica e film, per Xbox e Windows.

Microsoft batte sul tempo le altre grandi aziende informatiche e di internet Google, Apple, Amazon e supera Dell come azienda più capitalizzata ad accettare Bitcoin.

Microsoft ha iniziato ad accettare Bitcoin prima di molte altre grandi multinazionali forse per merito del suo nuovo amministratore delegato Satya Nadella che ha avuto dichiarazioni di apprezzamento nei confronti della tecnologia bitcoin; ma anche il fatto che forse Google, Apple, Amazon, eBay, si sentano abbastanza forti da poter lanciare o imporre il loro sistema (al momento Google Wallet, Apple Pay, Amazon Coin).

I contatti tra Microsoft e BitPay, (la startup Bitcoin scelta per processare i pagamenti) sono iniziati tre mesi fa, quando dirigenti di BitPay hanno avuto una conversazione di due ore a Seattle con specialisti e ingegneri di Microsoft; con l’intenzione di integrare Bitcoin in tempo per le feste.

Il direttore commerciale di BitPay, Sonny Singh indica che l’integrazione di Bitcoin come metodo di pagamento da parte di Microsoft è la fase uno di un piano più vasto: “Microsoft ha una visione a lungo termine per Bitcoin, BitPay e la blockchain. Iniziare con i beni elettronici negli Stati Uniti è stato logicamente il primo passo, comunque hanno l’intenzione di espandersi in Europa e globalmente, e aggiungere supporto per altri prodotti da aggiungere a questi già lanciati”.

Singh segnala che Microsoft è anche interessata alle innovazioni di fondo che supportano bitcoin e la sua rete di transazione globale.

Loro ovviamente hanno già le loro idee su come utilizzato “ha detto aggiunto “e si rendono conto che con la nostra tecnologia si può capire cosa sarà possibile fare nel prossimo anno o due”.

Google dove non arriva prima, spesso prova a rincorrere, Google plus nei confronti di Facebook (o Google Wallet dopo non essere riusciti ad assumere gli ingegneri di eBay che crearono Paypal)

Come scrive sul sul blog, il 12 dicembre, lo sviluppatore Jeff Garzik: “Google internamente ci sono alcune fazioni interessate. Alcuni fan interni, altri critici. Eric Schmidt ha detto buone cose su Bitcoin. L’attuale sviluppatore Bitcoin Mike Hearn ha lavorato a progetti su Bitcoin, nell’ormai lontano 2011, mentre era dipendente di Google con l’approvazione di un dirigente della compagnia”

Un po come Overstock (ma anche NewEgg e TigerDirect) nei confronti di Amazon, Microsoft trovandosi a rincorrere è arrivata prima.

Gli investimenti nelle aziende che orbitano attorno al mondo Bitcoin nel 2014 sono stati almeno 295 milioni di dollari. Per fare dei confronti diretti, l’anno scorso sono stati investiti quasi 100 milioni di dollari in aziende Bitcoin.

Gli investimenti dei venture capitalist nelle aziende di Internet nel 1995 erano stati 250 milioni di dollari. Alcune delle aziende fondate nel 1995 sono eBay, Yahoo e Amazon.

Chi sono queste aziende e cosa fanno.

Alcune vengono hardware per l’estrazione della moneta (BitFury), altre strumenti e servizi per negozianti (Coinbase, BitPay), alcune possono intregrare portafogli Bitcoin (Blockchain, Coinbase), o fornire servizi di cambiavalute e finanziari (Circle).

Coinbase è salita in testa nella classifica di investimenti ricevuti da una startup Bitcoin nel 2014, con altri 50 milioni di dollari di investimento. 75 milioni di dollari in tutto da parte di gruppi di investitori: Andreessen Horowitz, Union Square Ventures, Ribbit Capital.

BitFury Group, 40 milioni di dollari; BitPay, oltre 30 milioni di dollari; Blockchain, oltre 30 milioni di dollari.

Tra i clienti di Coinbase, startup fondata nel 2012, con sede a San Francisco, ci sono il produttore di computer Dell, il sito di prenotazioni di viaggi online Expedia, Overstock, Dish, Wikipedia

Tra i clienti di BitPay, fondata nel 2011 negli Stati Uniti ad Atlanta, ci sono Microsoft, i grandi negozi online NewEgg e TigerDirect, e accordi con Paypal. Da giugno 2014 BitPay è anche sponsor principale della squadra di football St. Petersburg Bowl.

Dal fallimento di MtGox a inizio 2014, il valore di cambio di Bitcoin è sceso da 1000 dollari agli attuali 350 (ma a gennaio 2013 valeva 15 dollari).

Tra i motivi che potrebbero aver influito il finanziamento, con circa 300 milioni di dollari complessivi nel corso dell’anno, di queste aziende startup che operano con Bitcoin e alcune hanno l’ambizione di poter essere come Yahoo, eBay e Amazon nel 1995.

https://www.cbinsights.com/blog/bitcoin-startup-funding-2014/

Investment Dollars: Bitcoin Today Versus the Internet 1995

http://www.coindesk.com/following-money-trends-bitcoin-venture-capital-investment/

https://cdn.panteracapital.com/wp-content/uploads/Pantera-Bitcoin-Letter-November-2014-1.pdf

http://garzikrants.blogspot.it/2014/12/survey-of-largest-internet-companies.html

http://www.coindesk.com/bitpay-microsoft-aggressive-global-vision-bitcoin/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *

Si informano i lettori che i commenti troppo lunghi potrebbero essere considerati SPAM e cestinati in automatico.
Vi preghiamo pertanto di essere concisi nei vostri commenti.